Arte , Cultura

DA NOI PUOI ACQUISTARE I BIGLIETTI PER LE SEGUENTI MOSTRE , MUSEI ..


CAMPANIA

Joan Miró

Dal 25 settembre al 23 febbraio  

PAN, il Palazzo delle Arti di Napoli

un’importante mostra al PAN di Napoli ci permetterà di ammirare ben 80 opere originali di Joan Miró il maestro Catalano grande esponente del surrealismo. AL PAN, il Palazzo delle Arti di Napoli di via dei Mille, potremo ammirare opere straordinarie di Joan Miró che fanno parte della collezione del Museo Serralves di Porto. Tutte opere originali tra quadri, disegni, sculture, collages e arazzi che provengono dalla importante collezione di lavori del grande maestro catalano e che sono di proprietà dello Stato portoghese.

ANDY WARHOL
dal 26 settembre al 23 febbraio Napoli, Basilica della Pietrasanta - Lapis Museum
la Basilica della Pietrasanta - Lapis Museum ospita un’esposizione interamente dedicata al mito di Andy Warhol. Oltre 200 opere scelte che regalano al pubblico una visione completa della produzione artistica del genio americano che ha rivoluzionato il concetto di opera d’arte a partire dal secondo dopoguerra.
Un’intera sezione sarà dedicata all’Italia con un focus sulla città di Napoli.
Info Orario:
aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00 (chiusura biglietteria 1 ora prima - Ultima fascia vendibile h. 18.30) - Fasce orarie di mezz'ora
Aperture straordinarie:
24/12 dalle 10.00 alle 17.00 (ultima fascia vendibile ore 15.30)
25/12 dalle 16.00 alle 20.00 (ultima fascia ore 15.30)
31/12 dalle 10.00 alle 17.00 (ultima fascia ore 15.30)
Info biglietto ridotto:
Hanno diritto al biglietto ridotto: i bambini dai 6 ai 10 anni; gli adulti dai 65 anni compiuti; ragazzi da 11 a 18 anni non compiuti; studenti fino a 26 anni non compiuti.

Visita la Reggia di Caserta, la dimora storica appartenuta alla casa reale dei Borbone di Napoli

Parco Reale e Giardino Inglese /  Arte a Palazzo dai Farnese ai Borbone

Info orari
Appartamenti Storici/Quadreria
Apertura: 8:30 - 19:30
Ultimo ingresso: 19:00
Parco
Apertura: 8:30
Ultimo ingresso: un’ora prima del tramonto
Giardino Inglese
Apertura: 8:30
Ultimo ingresso: un’ora prima della chiusura del Parco

Citta' Della Scienza - SCIENCE CENTRE - NAPOLI

- CORPOREA IL MUSEO INTERATTIVO DEL CORPO UMANO

Oltre 100 exhibits, esposizioni, macroinstallazioni e postazioni interattive! Un’esperienza adatta al pubblico di ogni età, per conoscere, divertirsi ed imparare.
- PLANETARIO…LE STELLE, I PIANETI, LE GALASSIE. 

Il Planetario offre numerosi spettacoli in 2D e 3D per un viaggio nei misteri del cosmo.
- MOSTRA SUL MARE

Acquari, vasche tattili, installazioni multimediali e interattive,acquari virtuali e ricostruzioni ambientali.
- MOSTRA INSETTI & CO. UNO STRAORDINARIO VIAGGIO ALLA SCOPERTA DEL MONDO DEGLI INSETTI

Terrari, formicai, insetti vivi, microscopi e microcamere.
I contenuti delle mostre sono proposti in lingua italiana, inglese e cinese
Orari Planetario:
10.30-11.14 dalla Terra all’Universo (2D)
11.30-12.14 Robot explorers (3D)
12.30-13.14 dalla Terra all’Universo (2D)
13.30-14.14 Robot explorers (3D)
14.30-15.14 dalla Terra all’Universo (2D)
PREZZI:

MUSEO Intero + Prev. Euro 8.00  PLANETARIO Intero + Prev. Euro 5.50  MUSEO + PLANETARIO Intero + Prev. Euro 11.50
Il biglietto del museo include l'ingresso a Corporea, mostra sul mare, mostra sugli insetti

MUSEO CAPPELLA SAN SEVERO NAPOLI
Tutti i giorni: 09:00 - 19:00
Sabato: 9:00 - 20:30 (da maggio a dicembre 2019)
Ultimo ingresso consentito 30 min. prima della chiusura
Chiuso il martedì
Situato nel cuore del centro antico di Napoli, il Museo Cappella Sansevero è un gioiello del patrimonio artistico internazionale. Creatività barocca e orgoglio dinastico, bellezza e mistero s'intrecciano creando qui un'atmosfera unica, quasi fuori dal tempo.



Dal 25 Ottobre  al 2 Febbraio 

NAPOLI Palazzo Fondi via Medina 24

ORARI: da martedì a domenica e festivi h 10-20 (la biglietteria chiude alle 19) 25 dicembre chiuso, 1 gennaio h 15-20


LAZIO

Bacon, Freud, La Scuola di Londra ROMA
dal 26 settembre al 23 febbraio Roma, Chiostro del Bramante
Due giganti della pittura, Francis Bacon e Lucian Freud per la prima volta insieme in una mostra in Italia. Uno dei più affascinanti, ampi e significativi capitoli dell’arte contemporanea mondiale con la Scuola di Londra. Una città straordinaria in un periodo rivoluzionario.
Orari:
Da lunedì a venerdì 10.00 – 20.00 Sabato e domenica 10.00 – 21.00

Frida Kahlo - Il Caos dentro

Dal 12 ottobre al 29 marzo, Roma, Spazio Tirso
Orari
dal lunedi al venerdi ore 9.30 - 20
sabato e domenica ore 9.30 - 21.00

GROTTE DELL'ARCO - BELLEGRA

Tra Valle Cupa e la località conosciuta come Le Cese, a pochi chilometri dal centro di Bellegra, è situata un'area di grande rilevanza ambientale, interessata da vistosi fenomeni carsici. Caratteristica della zona è la depressione carsica della valle del Pantano, risultato del prosciugamento nel 1911 di un lago per utilizzazione agricola.
Da questo bacino e un suo emissario sotterraneo si sono originate le Grotte dell'Arco, un fenomeno di carsismo naturale che si estende per quasi 1000 metri, e prende il nome da un arco di roccia naturale poco più a valle.
Uniche nella provincia di Roma, sono oggi facilmente raggiungibili grazie alla recente pavimentazione della strada rurale.
La visita delle grotte risulta estremamente suggestiva per la ricchezza di stalattiti, stalagmiti, inghiottitoi, camere e per l'osservazione della fauna di grotta, in particolare chirotteri, anfibi e ancora micro e mesofauna tipica di tale strutture.
La grotta si estende in lunghezza piuttosto che in profondità consentendo un accesso relativamente agevole.
All'esterno si può godere di un'area verde con un caratteristico ponticello che scavalcando il torrente che proviene dalla grotta ci porta all'arco naturale in pietra da cui il sito prende il nome.
VISITE GUIDATE
Turistico (270 metri, durata 1h):
su passerella, adatto a tutti senza limitazioni (è idoneo anche per le persone con disabilità)
PREZZI INTERO + PREV. Euro 8.50 RIDOTTO + PREV. Euro 6.50  Bambini dai 5 ai 12 anni
Speleologico (680 metri, durata 2h):
per raggiungere il Salone Titanico, quello Ciclopico e la Sala del Duomo.
PREZZO INTERO + PREV. Euro 16.50
E' obbligatorio l'uso di caschetto, luce individuale, tuta e stivali (disponibili a nolo in sito)
UNA VOLTA ACQUISTATO IL BIGLIETTO BISOGNERA' EFFETTUARE LA PRENOTAZIONE
Speleologico avanzato (970 metri, durata 4h):
per raggiungere la Galleria dell'Altarino e quella terminale. Solo per persone con comprovata esperienza e dotate di attrezzature idonee.
PREZZO INTERO + PREV. Euro 36.50
UNA VOLTA ACQUISTATO IL BIGLIETTO BISOGNERA' EFFETTUARE LA PRENOTAZIONE

Palazzo Barberini ROMA

Il museo, che occupa quasi interamente il primo piano del palazzo, raccoglie opere di grandi maestri della pittura italiana e straniera, dal XIII al XVIII secolo, fra cui Raffaello e Caravaggio.
Il secondo piano ospita una raccolta di dipinti del settecento.

Orari
Da martedì a domenica: ore 8.30-19.
Giorni di chiusura: lunedì, 25 Dicembre, 1° Gennaio, 1° Maggio

Galleria Colonna ROMA

Orari Ogni sabato mattina dalle 9 alle 13:15 (ultimo ingresso)

Galleria Colonna
Autentico gioiello del barocco romano, la Galleria Colonna fu commissionata a metà del 1600 dal Cardinale Girolamo I Colonna e dal nipote Lorenzo Onofrio Colonna. Fu inaugurata dal figlio di Lorenzo Onofrio, Filippo II, nell’anno 1700. Il progetto originario è dell’Architetto Antonio del Grande; è stato quindi integrato, negli ultimi decenni del 1600, da Gian Lorenzo Bernini, Paolo Schor e Carlo Fontana.

Appartamento Principessa Isabelle
In questi appartamenti è possibile ritrovare la stessa atmosfera raccolta, la stessa cura nei dettagli e l’ attenzione a non spostare le foto di famiglia, accanto alla celebre collezione che raccoglie ben trentasette vedute di Vanvitelli.

Museo Leonardo Da Vinci ROMA

Situato nel cuore della straordinaria città di Roma, a cinque minuti a piedi da Piazza di Spagna e da Villa Borghese. Il Museo Leonardo da Vinci si trova presso la Basilica di Santa Maria del Popolo, nella celeberrima e centralissima Piazza del Popolo. Dando vita al genio di Leonardo da Vinci come inventore, artista, scienziato, anatomista, ingegnere e architetto, il museo rappresenta un’affascinante e stimolante esperienza che può essere vissuta da tutta la famiglia ed è perfetta per essere apprezzata da visitatori di tutte le età. Il museo Leonardo da Vinci presenta macchine interattive a grandezza naturale, realizzate da artigiani italiani direttamente dai codici di Leonardo, studi della sua più famosa arte rinascimentale, schizzi di anatomia e videoclip su L’Ultima Cena, su l’Uomo Vitruviano e sulla scultura equestre per gli Sforza.

Area Archeologica Stadio di Domiziano ROMA

I resti dello Stadio di Domiziano (dichiarati dall’ Unesco patrimonio dell’umanità e sottoposti a tutela indiretta con Decreto Ministeriale del 7 Aprile 1954) si trovano sotto Piazza Navona a circa 4,50 metri dal piano stradale; l’area archeologica è quanto resta del primo e unico esempio di stadio in muratura fino ad oggi conosciuto a Roma.

Orari
Tutti i giorni 10.00-19.00 (no giorno di chiusura)
Sabato 10.00-20.00

Cinecittà si mostra

Dal 17 aprile al 30 ottobre Cinecittà si mostra ospita il percorso espositivo "Omaggio a Massimo Troisi"

IMPRESSIONISTI SEGRETI

Dal 6 ottobre all'8 marzo 

Roma, Palazzo Bonaparte 

con oltre 50 opere dei più grandi artisti impressionisti, tra cui Monet, Renoir, Cézanne, Pissarro, Sisley, Caillebotte, Morisot, Gonzalès, Gauguin e Signac. Tesori nascosti al più vasto pubblico, provenienti da collezioni private raramente accessibili e concessi eccezionalmente per questa mostra, saranno esposti nella prestigiosissima sede di Palazzo Bonaparte – anch’esso fino ad oggi scrigno privato – che apre per la prima volta le sue porte al pubblico per mostrare i capolavori della pittura impressionista.
Lo storico palazzo a Roma, conosciuto per il suo balconcino verde dove Maria Letizia Ramolino, madre di Napoleone Bonaparte, osservava il via vai dalle feritoie della verandina tra Piazza Venezia e via del Corso, diventa nuovo polo di arte e cultura con Generali Valore Cultura in partnership con Arthemisia.


TOSCANA

Natalia Goncharova

Palazzo Strozzi Firenze

Palazzo Strozzi celebra Natalia Goncharova, straordinaria figura femminile dell’arte del Novecento, attraverso una grande mostra che ripercorre la sua vita controcorrente e la sua ricca e poliedrica produzione artistica a confronto con capolavori di artisti come Paul Gauguin, Henri Matisse, Pablo Picasso, Umberto Boccioni. Prima figura femminile a imporsi nel panorama internazionale, Natalia Goncharova ha vissuto per l’arte in maniera totale e anticonformista. Sfidando la morale dell’epoca, è stata la prima donna in Russia a esporre dipinti raffiguranti nudi femminili. Ha partecipato e guidato provocatorie e audaci performance nelle strade di Mosca. Eroina dell’avanguardia russa, ha vissuto come esule a Parigi per continuare a lavorare senza costrizioni. Attraverso 130 opere – provenienti da collezioni internazionali come la Tate Modern di Londra, la Galleria Tretyakov di Mosca e il Museo Statale Russo di San Pietroburgo – e un allestimento arricchito da video e fotografie d’epoca, la mostra permette di raccontare la straordinaria vivacità di un’artista originale e innovativa, vera e propria enfant terrible dell’avanguardia. Attiva come pittrice, costumista, scenografa, illustratrice, stilista, ma anche come attrice, ballerina e performing artist ante litteram, Natalia ha creato una fusione potente di tradizione e innovazione, sempre nel segno della sperimentazione di stili e tecniche diverse, unendo in maniera fortemente personale elementi iconici della tradizione russa e istanze dell’arte moderna occidentale.

Museo Ferragamo
Dal 12 aprile all'8 marzo 2020 Firenze, Museo Ferragamo
Orari Tutti i giorni dalle ore 10:00 alle 19:30
Giorni di chiusura: 1 maggio, 15 agosto, 25 dicembre, 1 gennaio


LOMBARDIA

Nikola Tesla Exhibition
Dal 5 ottobre al 22 marzo
Milano, Spazio Ventura XV
Allo Spazio Ventura, un percorso espositivo interattivo sulla vita dell’uomo visionario per eccellenza che mira a far conoscere gli aspetti più sconosciuti del suo operato, dalla vita fino alla morte in solitudine nella ormai famosa camera n. 3327 del New Yorker Hotel. Obiettivo della mostra è raccontare l’esistenza tormentata di Tesla, i suoi viaggi che tanto lo hanno ispirato, sarà possibile entrare nella riproduzione reale e fedele del laboratorio di “Colorado Springs” dove nel 1899 si trasferì e dove riprodusse i famosi fulmini artificiali. Durante il percorso si potranno ammirare le macchine interattive ispirate ai suoi progetti, molti dei documenti e reperti originali che portano il suo nome e la ricostruzione ad effetto della camera di hotel dove venne ritrovato morto nel 1943. In mostra verrà inoltre esposto il “Big Coil” di Tesla, ovvero la bobina che riproduce le scariche elettriche molto simili a quelle prodotte in natura. Una parte dedicata anche alla “guerra tra le correnti” tra Tesla ed Edison che trasse beneficio dalle invenzioni del genio europeo, a puro scopo personale, lasciandolo con un pugno di illusioni e che lo spinse a licenziarsi dopo aver ricevuto promesse vane di un compenso ai limite della credibilità. Il più grande scienziato dell’epoca lasciava così la Edison Company in nome della sua dignità umana.

Impressioni d'Oriente. Arte e collezionismo tra Europa e Giappone
Dall’1 ottobre al 2 febbraio 

Milano, Mudec

Dal 1 ottobre al 2 febbraio 2019 il MUDEC presenta la mostra "Impressioni d'Oriente. Arte e Collezionismo tra Europa e Giappone" in cui verranno approfondite le dinamiche dei variegati interscambi artistici tra Europa e Giappone a cavallo tra il XIX e XX secolo. La mostra si focalizza sui maggiori tra gli artisti italiani ed europei che hanno subito l'incanto del Giappone mostrando inoltre come artisti come Hokusai, Hiroshige o Utamaro sognavano l'arte occidentale giocando con colori sintetici e con la prospettiva centrale, quegli stessi elementi che gli artisti occidentali erano così felici di non trovare in Giappone. In mostra saranno esposte opere di diverse scuole e movimenti artistici giapponesi tra il 1890 e 1930 raramente esposte dando spazio al mondo del collezionismo e a coloro che per primi raggiunsero il Giappone subendone il fascino e contribuendo a diffonderne il gusto in Europa.

Museo Teatrale alla Scala Milano

La Storia straordinaria del Teatro alla Scala, oltre duecento anni di trionfi immortali e talvolta epiche cadute, è stata fatta da donne e uomini altrettanto straordinari. Compositori, cantanti, direttori d’orchestra, ballerini, librettisti, impresari hanno vissuto tra queste mura momenti importanti delle loro vite spesso avventurose, sempre densissime di lavoro, impegno, passione.
In questo Museo ne vengono raccontate le incredibili vicende.
Orari
Il museo è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.30 con orario continuato (ultimo ingresso ore 17.00)

Mostra Guggenheim. La collezione Thannhauser

dal 17 OTTOBRE  al 1 MARZO
PALAZZO REALE - PIANO PRIMO MILANO (MI)

La mostra Guggenheim. La collezione Thannhauser, da Van Gogh a Picasso in programma a Palazzo Reale dal 17 ottobre al 9 febbraio 2020, presenta circa cinquanta capolavori dei grandi maestri impressionisti, post‐impressionisti e delle avanguardie dei primi del Novecento, tra cui Paul Cézanne, Pierre‐Auguste Renoir, Edgar Degas, Paul Gauguin, Edouard Manet, Claude Monet, Vincent van Gogh e un nucleo importante di opere di Pablo Picasso. La mostra racconta la straordinaria collezione che negli anni Heinrich Thannhauser con il figlio Justin e la seconda moglie Hilde costruirono per poi donarla, nel 1965, alla Fondazione Solomon R. Guggenheim, che da allora la espone in modo permanente in una sezione del grande museo di New York. Promossa e prodotta dal Comune di Milano Cultura, Palazzo Reale e MondoMostre Skira, la mostra è curata da Megan Fontanella, conservatrice di arte moderna al Guggenheim. Al Museo Guggenheim questa meravigliosa collezione viene ammirata ogni giorno da centinaia di americani e di turisti in visita nell’edificio‐culto realizzato da Frank Lloyd Wright; a Milano per alcuni mesi queste opere straordinarie rendono nuovamente omaggio al ruolo di questa famiglia nella difesa e nella promozione degli artisti di avanguardia europei durante oltre mezzo secolo.

DE PISIS

dal 17/10/2019 al 01/03/2020
Museo del Novecento - Mcm MILANO (MI)

A distanza di quasi trent’anni dall’ultima esposizione milanese, il Museo del Novecento di Milano dedica a Filippo de Pisis (1896 – 1956) una retrospettiva che mira a restituire la sensibilità pittorica dell’artista ferrarese e il ruolo di protagonista nell’esperienza della pittura italiana tra le due guerre.
L’esposizione presenta al pubblico oltre 90 dipinti, tra i più ‘lirici’ della sua produzione e provenienti dalle principali collezioni museali italiane. Le opere saranno esposte in un percorso cronologico – dagli esordi del 1919 in cui risuona l’eco dell’incontro con la pittura metafisica di de Chirico, fino al tempo drammatico dei lunghi ricoveri nella clinica psichiatrica di Villa Fiorita alla fine degli anni Quaranta – con particolare attenzione ai luoghi che hanno ispirato la sua intensa ricerca espressiva.

Raffaello 2020

Museo della Permanente di Milano 

dal 4 ottobre  al 2 febbraio 

uno straordinario evento espositivo multimediale immersivo dedicato al grande pittore di Urbino, per celebrare il cinquecentenario della morte di uno dei più straordinari artisti d'ogni tempo, la cui opera ha lasciato un segno indelebile nella pittura. Raffaello 2020 è prodotto da Crossmedia Group, realizzato sulla base di autorevoli contributi scientifici, con la curatela del professor Vincenzo Farinella.


VENETO

Leonardo Da Vinci - Authentic Human Bodies
Dal 18 maggio al 30 ottobre Venezia, Palazzo Zaguri