avitabile

Kamasi Washington e Enzo Avitabile
MERCOLEDI' 17 LUGLIO ore  21:00

ARENA FLEGREA

Un doppio concerto con due straordinari musicisti che si alterneranno sul palco dell’Arena Flegrea di Napoli, prima di condividerlo per un’inedita e imprevedibile jam finale.
Il Noisy Naples Fest accoglie mercoledì 17 luglio un incredibile double bill con Kamasi Washington, il nuovo messia del jazz e il maestro del groove, Enzo Avitabile. Per la prima volta insieme, i due sassofonisti daranno vita a due set separati, inaugurati dalla world music del compositore di Marianella e dal ritmo travolgente dei Bottari, prima di lasciare la scena al live del combo guidato dal trentottenne sassofonista californiano e alla chiusura insieme on stage.

Kamasi Washington torna in Italia dopo l’uscita di “Heaven & Earth”, il suo ultimo lavoro discografico pubblicato lo scorso giugno che ha ispirato il recente cortometraggio “As Told To G/D Thyself” diretto dal collettivo di cineasti The Ummah Chroma, presentato in anteprima al Sundance Film Festival 2019.
Classe 1981 originario di Los Angeles, Kamasi è attualmente uno dei compositori e sassofonisti più apprezzati al mondo. Il suo triplo cd d’esordio “The Epic” - che seguiva i primi 3 lavori autoprodotti - è stato osannato dalla critica specializzata come il miglior album del 2015: un vero manifesto sonoro con una visione del jazz profondamente progressiva e spirituale. Ma Kamasi Washington non è solo un compositore di talento e un sofisticato creatore di architetture sonore, è soprattutto un musicista geniale. Le varie collaborazioni con Kendrick Lamar per i suoi ultimi dischi, con John Legend e Thundercat, i tour con Snoop Dogg, con l’orchestra di Gerald Wilson e Raphael Saadiq, ma anche con Florence and the Machine e Lauryn Hill ne sono la testimonianza. Acclamato ai più importanti festival del mondo, dal Coachella al Glastonbury, dal Fuji Rock al Bonnaroo, per la sua prima volta a Napoli ha deciso di (con)dividere il palco con l’artista partenopeo simbolo della contaminazione sonora.
In quarant’anni di carriera, Enzo Avitabile ha valicato i confini stilistici, linguistici e geografici come pochi, fondendo in uno stile personale con un suono decisamente originale, culture e tradizioni apparentemente lontane. Il regista Jonathan Demme gli ha dedicato un docufilm emblematico dal titolo, “Enzo Avitabile Music Life” che racconta la sua vita/musica. Dagli anni ‘80 ad oggi ha pubblicato 18 album, composto musiche per il cinema e il teatro, scritto oltre 300 opere per quartetti, orchestre e duettato con star come James Brown, Tina Turner, Bob Geldof, Afrika Bambaataa, Marcus Miller, Manu Dibango, David Crosby e Hugh Masekela. Per i suoi concerti ha girato il mondo esibendosi indistintamente nelle periferie campane, nelle più prestigiose sale da concerto europee e nei festival internazionali: da Montreal a Chicago, da Roskilde allo Sziget. Ha condiviso il palco e registrato brani con i nomi di punta della world music e con i più grandi artisti italiani, mantenendo sempre un’identità ben definita e autentica.