CORPO BAROCCO

Piccolo Bellini

CORPO BAROCCO

20/21 OTTOBRE

idea e coreografia Nunzio Impellizzeri

musiche originali Selma Mutal
disegno Luci Marco Policastro
danzatori Antonio Moio, Alessio Sanna, Claudio Costantino, Dominik Mall, Neil Höhener

scene Nunzio Impellizzeri
costumi Ben Voorhaar
direttore delle prove e assistente alla coreografia Irene Andreetto
direzione Management Manfred Dachs

coproduzione Tanzhaus Zürich, Artgarage


Cosa è anomalia e cosa è perfezione? Bello può divenire sinonimo di imperfetto incompiuto? La statua ellenistica del Satiro Danzante con gli occhi di alabastro bianco, privo delle braccia e di una gamba, danza e continua a danzare nonostante tutta la sua imperfezione. La statua ha ispirato il coreografo Nunzio Impellizzeri ad interrogarsi su come tale difetto possa generare tanta bellezza. Uno splendore che non riconduce alla perfezione antica ma alle fuorvianti composizioni illusionistiche barocche che, ancora una volta, si ripetono nella vita di tutti i giorni. In un presente che rischia di stravolgere sempre più il senso della bellezza, con Corpo Barocco il coreografo pone la fisicità e le sue espressioni al centro di ogni cosa. Lo spettacolo, attraverso i corpi dei danzatori, è un viaggio in cui il difetto, l’anomalia e l’eccezione nel loro insieme diventano sinonimo di bellezza e poesia. Lo spettacolo viene presentato per la prima volta in Italia in un riallestimento pensato per il Piccolo Bellini.