LUCIO INCONTRA LUCIO

LUCIO INCONTRA LUCIO
25 e 26 MARZO
con SEBASTIANO SOMMA
Scritto da LIBERATO SANTARPINO

Stesso anno, il 1943. Stesso mese, marzo. Addirittura stessa settimana, il 4 e il 5. Soltanto dodici ore a separano la nascita di Lucio Dalla e di Lucio Battisti. Uno a Bologna, l’altro a Poggio Bustone, vicino Rieti. È proprio questo parallelismo ad ispirare “Lucio Incontra Lucio” al Teatro Augusteo, in programma mercoledì 28 alle 21 (biglietti dai 12 ai 20 euro). Lo spettacolo, scritto da Liberato Santarpino e diretto da Sebastiano Somma, racconta i due grandi musicisti, che in vita ebbero modo di conoscersi e apprezzarsi vicendevolmente, ma mai di collaborare artisticamente l’uno con l’altro. Erano gli inizi degli anni Ottanta, infatti, quando Dalla parlò a Battisti di un suo progetto da fare insieme: una grande tournèe e poi un disco da incidere. Battisti rifiutò l’invito, perché ormai immerso in una nuova sperimentazione musicale e con quella sua decisione di sparire dalle scene. “Lucio incontra Lucio” parte da qui: e se i due cantautori si fossero poi incontrati? Quali capolavori avrebbero potuto creare? Un pretesto fantasioso lascia spazio alle loro canzoni sul palco, eseguite da Emilia Zamuner, Alfina Scorza, Paola Forleo e Luca Spina, accompagnati da un quintetto jazz con Sandro Deidda al sax ,Guglielmo Guglielmi al pianoforte, Peppe La Pusata alla batteria, Aldo Vigorito al contrabbasso e Lorenzo Guastaferro al vibrafono