OSSESIONE NAPOLETANA

Mauro Gioia e Maria De Medeiros- Ossessione Napoletana

Da Venerdì 11 a Domenica 13 Dicembre

A Napoli durante una domenica di austerity, nel silenzio totale, si sente il fischio del treno e una canzone. Allora due bambini, lui che è napoletano e ha 7 anni e lei che è forestiera, stessa età di lui, seguono incantati quella canzone. Attraversano strade e luoghi e infine si incontrano. Si guardano a lungo poi si separano. Si incontreranno di nuovo 7 anni dopo, 1980, durante il terremoto. Nel fuggi fuggi i loro sguardi si incrociano ancora, questa volta si fidanzano. Poi dopo anni si lasceranno e infine si rincontreranno da adulti scoprendo tuttavia a distanza di anni, di non essersi mai lasciati. Perché l'ossessione napoletana è ancora viva. Non resta che raccontare questa ossessione, ovvero raccontare del loro amore, costruito da canzoni, studi e ricerche. I due cercheranno di riavvolgere il gomitolo e canteranno, reciteranno, spiegheranno la loro ossessione d'amore, per vedere come erano e come sono diventati e come saranno domani. Si ritroveranno, poi, di nuovo a guardarsi negli occhi, nel silenzio, ossessionati ed emozionati.